IL TATUAGGIO, TRADIZIONE  E TENDENZA  

Per secoli diverse culture sono state rappresentate anche grazie all’uso dei tatuaggi… 

Sia nelle civiltà antiche che in quelle contemporanee, il tatuaggio ha rappresentato e rappresenta usanze,  costumi, grado sociale e profondi significati.

Durante il medioevo alcuni pellegrini usavano tatuarsi con simboli religiosi quali croci o natività per identificarsi come cristiani, ma nel periodo di dominio dell’impero romano fu l’imperatore Costantino che ne vietò l’uso appunto per la sua conversione al cristianesimo, che divenne in seguito religione di stato.  La religione ebraica invece vietava e vieta ancora oggi la pratica di tatuaggi permanenti, come anche l’incisione in genere sulla pelle;  Anche la religione musulmana applica le stesse rigide regole, ad eccezione dei tatuaggi temporanei (“tatuaggi all’henna” derivati dalle radici di una pianta chiamata Lawsonia inermis) che vengono usati ad esempio nel rito del matrimonio sia in Egitto che in India;  Difatti la sera prima della celebrazione, alla sposa vengono decorate mani e piedi  ed a volte anche tutto il corpo con motivi floreali molto belli. 

Ma la pratica del tatuaggio ha storie molto più lontane e singolari, come ad esempio il ritrovamento della Mummia del Similaun, tatuata a detta degli esperti a scopo terapeutico, ritrovata proprio sulle nostre Alpi e risalente addirittura al 3300 a.c.

Anche nell’antico Egitto tatuarsi era una pratica molto frequente, però riservata ai soli appartenenti alla famiglia del faraone, che usavano tatuarsi zone del viso con il colore azzurro, usato da sempre dagli egizi come colore  scaramantico;  In seguito 2000 anni dopo, con la decadenza del nuovo regno egizio (intorno al 1075 a.c.), questa usanza si estese anche ai contadini, che tatuavano i loro bimbi più belli per scaramanzia, con piccoli cerchi e linee verticali nelle zone del mento e della fronte.

Sarebbe comunque troppo lungo spiegare l’evoluzione del tatuaggio nella storia globale, come anche il ruolo che ha avuto nel “segnare” intere civiltà e generazioni.

Oggi il tatuaggio è una pratica usata da molti e capita da pochi!!!

Quello che io raccomando, è di pensare bene e scegliere con assoluta sicurezza il soggetto, la giusta frase, la giusta posizione, ma soprattutto il giusto Tatuatore!! 

Un tatuaggio è per sempre ed è importante affidarsi a mani esperte come ad una artista serio e professionale, che vi darà anche consigli sul punto, sulla grandezza e sulla fattezza del tatuaggio da realizzare 

Diffidate invece di tatuatori improvvisati che decidono da un giorno all’altro di divenire artisti giocando con la vostra pelle!!!    Di fatto pressappochisti e dilettanti sono oggi in aumento in un po in tutti i settori, ma qui si rischia di fare danni permanenti!! Per cui vi raccomando di mettervi al servizio di sole mani esperte. 

Il Top Tattoo Studio è nel settore con un esperienza ultraventennale, ed offre ai suoi clienti massima igiene e grande professionalità.                          

Sono a disposizione presso il mio studio per ulteriori chiarimenti. 

Ulisse Binni, artista-tatuatore dal 1989

Dove Trovarci (Locations)

  • Corso Mazzini, 55
    San Benedetto del tronto
      63074 (AP) ITALIA

Scrivici (CONTACT US)

  • 347 3453027
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di Apertura

LUN MAR MER GIO VEN SAB
  10:00     10:00 10:00
  12:35     12:35 13:00
16:00 16:00 16:00 16:00 16:00 16:00
19:30 19:30 20:00 19:30 19:30 20:00

Seguici (FOLOW US)